NEWS
    News settimanali
    Gli assicurativi in     borsa
    Nuovi prodotti
     Aziende

  SICUREZZA E     PREVENZIONE     Dati statistici
    Giurisprudenza
    Quesiti
    Notizie
    Dossier-Documenti

  LEGISLAZIONE
    Leggi
    Sentenze
    Circolari

  TUTELA DEL     CONSUMATORE
    Occhio alla truffa
    Reclami
    Ass. dei consumatori
    Modulistica

  TARIFFE

  LE COMPAGNIE

  NUMERI VERDI

  JOB

  DOSSIER
    RICERCHE


  FORUM
  

Glossario


Assicurato: il soggetto nel cui interesse è stipulata la polizza.

Assicurazione: il contratto stipulato tra contraente e Compagnia

Attestato di rischio: documento che attesta la classe di bonus-malus dell'assicurato e contiene tutte le informazioni sul contratto precedente (numero di contratto precedente, formula tariffaria, data di scadenza del periodo assicurativo, i dati della targa di riconoscimento del veicolo).

Bonus-malus: forma di contatto che prevede riduzioni o maggiorazioni di premio, rispettivamente, in assenza o presenza di sinistri in un determinato periodo di osservazione (di solito annuale) e che si articola in diciotto classi di appartenenza corrispondenti ciascuna a livelli di premio decrescenti o crescenti determinati secondo una tabella predefinita.

Broker: professionista che funge da intermediario tra assicurato e compagnia e studia per il cliente la polizza più vantaggiosa.

CID (Convenzione Indennizzo Diretto): è una procedura semplice e rapida per ottenere il risarcimento dei danni, subiti in un incidente stradale, direttamente dal proprio assicuratore aderente alla convenzione, invece che dall'assicuratore del responsabile. Per poter usufruire della procedura è indispensabile che l'incidente sia avvenuto tra due soli veicoli a motore (esclusi i ciclomotori e le macchine agricole), le persone non abbiano subito danni fisici, sia utilizzato il modulo di constatazione amichevole d'incidente, e sia stato firmato da entrambi gli assicurati.
Per ulteriori informazioni consultare l'apposito sito www.cid-ania.it

Clausole di esclusione: sono le condizioni in cui non è operante l'assicurazione e quindi il danno non viene risarcito.

Compagnia di assicurazione: la società autorizzata ad esercitare l'attività assicurativa.

Contraente: la persona che stipula la polizza.

Disdetta: atto con il quale va comunicata alla compagnia l'intenzione di non rinnovare più, alla scadenza il contratto assicurativo.

Franchigia: parte del danno indennizzabile che rimane a carico dell'assicurato.

Indennizzo: la somma dovuta dalla compagnia in caso di sinistro.

Massimale di copertura: è la cifra massima a cui il risarcimento in caso di sinistro può arrivare.

Polizza: il documento che prova il contratto di assicurazione.

Premio: la somma dovuta dal contraente alla compagnia.

Rischio: la probabilità del verificarsi del sinistro.

Rivalsa: atto con cui la compagnia recupera, in tutto o in parte dall'assicurato, la somma anticipata per l'indennizzo.

Scoperto: percentuale del danno indennizzabile che rimane a carico dell'assicurato.

Sinistro: il verificarsi del fatto dannoso per il quale è stata stipulata la polizza.

Terzo: persona estranea rispetto ad un determinato rapporto giuridico.

Per approfondire la conoscenza di altri termini si può consultare il glossario assicurativo digitale, realizzato dall'Istituto per la Formazione Assicurativa (IRSA) ed inserito nel sito internet di Assi.B.it. S.r.l. di Milano, www.assibit.it/glossario/glossario.html

Torna su



powered by copyright © 2000 Reporting R.P.